Paesaggi provenzali


Provenza... Arles... Avignone... Camargue... Marsiglia... Nizza... Verdon... paesi...

La regione Provence-Alpes-Cote-d'Azur molto ricca di paesaggi naturali. Infatti va dai 4000 metri delle Alpi alle scogliere del Mediterraneo.
Qui ci occupiamo della Provenza in senso stretto, escludendo le Alpi Marittime e le Alpi del Delfinato. Alla Camargue e al Verdon abbiamo dedicato pagine apposite. Questi due luoghi di natura sono probabilmente i pi famosi ma ne esistono molti altri meno estesi ma interessanti.

A nord-est di Avignone si erge il Mont Ventoux, che pur fermandosi a 1.909 metri si ritagliato un posto nella storia dello sport grazie agli arrivi del Tour de France. Il Ventoux, come dice il nome, ha un versante meridionale spesso spazzato dal vento: per questa ragione gi a 1.500 metri si presenta come un deserto di pietre. Consigliamo di compiere in auto la traversata della montagna. Molti sono i cicloturisti che sfidano il gigante di Provenza.
A sud-est del Mont Ventoux si trova il paese di Sault, dove abbiamo acquistato dei dolci nella rinomata pasticceria Boyer. A sud del Ventoux incontriamo le gorges de la Nesque, un Verdon in miniatura costeggiato da una strada panoramica lunga 22 km. tra Sault e Villes-sur-Auzon.

Poco ad est di Avignone si trovano la Grotta di Thouzon e il piccolo paese di Fontaine-de-Vaucluse. La prima una piccola ma interessante grotta ricca di stalattiti e stalagmiti, il secondo caratterizzato dalla sorgente cantata dal Petrarca. Questa sorgente la pi profonda al mondo, tra quelle conosciute. Purtroppo in estate il livello della pozza molto basso ma il luogo comunque bello per la parete calcarea che chiude la conca e per l'acqua verdissima che sgorga dalle altre sorgenti.

Un aspetto caratteristico della Provenza, sugli altipiani tra il mare e le Alpi, la lavanda. Per ammirare i campi di lavanda dal colore blu con sfumature verso il viola l'ideale il periodo tra maggio e i primi di luglio (noi siamo capitati a fine agosto). Nella regione di Vaucluse c' un museo dove, muovendovi tra numerosi alambicchi, potrete ascoltare tutto (con audioguida anche in italiano) sulla distillazione di questa pianta e sul suo impiego nell'industria dei profumi.

A est di Marsiglia, oltre le Calanques, troviamo un'altra zona di scogliere alte quasi 400 metri. La strada detta Corniche des Cretes, che si snoda tra Cassis e La Ciotat permette di ammirare alcuni scorci panoramici a picco sul mare, tra curve e controcurve e spesso senza protezioni. Purtroppo durante il nostro passaggio la foschia ci ha impedito di apprezzare pienamente questo magnifico spettacolo.
Tra St-Raphael e Cannes si trova il massiccio granitico dell'Esterel. Alto 680 metri, precipita in riva al mare con una costa molto suggestiva, rocciosa e ricca di insenature. Anche questo tratto in riva al mare percorso da una famosa strada turistica, la Corniche de l'Esterel.


HOME... MONTAGNA... VIAGGI... SPORT... LIBRI... RICETTE