SARDEGNA : il Sud (Nuraghe Su Nuraxi, Miniera di Montevecchio, Cagliari) - luglio 2003


Altre pagine in Sardegna : Men¨ Sardegna... Nord... Est... Ovest...

Il luogo nuragico di Su Nuraxi, presso Bar¨mini, presenta oltre al nuraghe anche gli importanti resti di un villaggio.
La localitÓ Ŕ un chiaro esempio di come il nuraghe avesse funzioni di castello, probabilmente abitato da un signore locale e dalla sua corte, attorno al quale Ŕ cresciuto un villaggio.
Si ritiene che il complesso sia stato abitato circa tra il 1600 e il 600 a.C. dai popoli della civiltÓ dei nuraghi e poi successivamente in epoca romana.
Da notare che solo la parte bassa delle capanne nuragiche era costruita in pietra mentre la parte alta era in frasche e naturalmente non si Ŕ conservata. Come solitamente accade la pietra utilizzata Ŕ il basalto. La Sardegna Ŕ infatti molto ricca di affioramenti di questa roccia vulcanica.

Un luogo che abbiamo visitato volentieri Ŕ la miniera di Montevecchio, vicina al paese di Arbus e attrezzata per visite turistiche. L'impianto Ŕ ormai chiuso da anni ma oggi alcune gallerie sono state aperte al pubblico dopo lavori di restauro e consolidamento.
La visita, in compagnia di una persona esperta, conduce lungo le gallerie di estrazione del minerale (in questo caso la galena argentifera) e lungo altre gallerie di lavoro, incontrando i vecchi trenini ormai arrugginiti e ci˛ che rimane delle rotaie. La visita Ŕ durata quasi un'ora e mezza e la spiegazione Ŕ stata esauriente. All'interno della miniera la temperatura Ŕ di 16-17 gradi.
Tutto attorno si trovano i resti delle fabbriche che lavoravano per la miniera.

Nell'Iglesiente, in particolare tra Arbus e Fluminimaggiore, si trovano montagne selvagge e spiagge accessibili per strade lunghe e tortuose.
Inoltre meritano una visita le Grotte di Su Mannau, presso Fluminimaggiore, di cui purtroppo non abbiamo fotografie. Con l'itinerario turistico passeggerete vicino a un piccolo ma suggestivo fiume sotterraneo e arriverete sul fondo di una grande sala. Per i pi¨ arditi le guide locali organizzavano un itinerario speleologico al di fuori della zona turistica, fornendo l'attrezzatura necessaria e con durata da concordare (almeno 4 ore).

Abbiamo compiuto una breve visita a Cagliari. Della cittÓ abbiamo visitato il quartiere del Castello, con la Cattedrale e la Torre dell'Elefante. Quest'ultima presenta scolpita una statuetta dell'animale divenuta il simbolo della cittÓ.
La torre e i bastioni offrono comunque bei panorami sulla cittÓ, sul porto, sul mare e sui monti circostanti.


Altre pagine in Sardegna : Men¨ Sardegna... Nord... Est... Ovest...

HOME... MONTAGNA... VIAGGI... SPORT... LIBRI... RICETTE